Luoghi da vedere e visitare: I Parchi

apuane-collecchia-lgCome racconto nell’home page di questo mio blog, i territori della Media Valle sono ricchi non solo di bellezze artistiche, monumentali ed architettoniche ma anche di ricchezze naturali date dalla grande varietà della fauna e della flora locale. Per chi è appassionato di natura, consiglio in particolare una gita presso tre bellissimi Parchi nazionali del posto: il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-emiliano, il Parco Regionale delle Alpi Apuane e le Riserve Naturali dell’Orecchiella.
Il primo, istituito nel 2001, si trova tra i Passi della Cisa e delle Forbici e presenta una vegetazione tipicamente montana. Le cime dell’Alpe di Succiso, del Monte Prado e del Monte Cusna superano infatti i 2000 metri e lo scenario che si apre all’orizzonte è quello tipico delle alte quote. Tra la fauna occupano un posto di primo piano l’aquila reale ed il lupo. Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano comprende i comuni di Giuncugnano, San Romano in Garfagnana e Villa Collemandina e lambisce i territori delle Riserve naturali dell’Orecchiella.
Il secondo Parco che vi vorrei suggerire di visitare è quello delle Alpi Apuane che comprende una vasta area montuosa di circa 30 km, includendo i territori di cinque Comunità Montane: Piana Lucchese, Alta Versilia,Garfagnana, Media Valle del Serchio, Lunigiana e sedici altri Comuni. Il Parco venne istituito ufficialmente nel 1985 e si caratterizza per i folti castagneti e le faggete delle quote più alte. Da fotografare il Monte Forato che si staglia nel cielo azzurro e che, soprattutto al tramonto, offre uno spettacolo davvero suggestivo. Il Parco offre l’opportunità di fare escursioni guidate, passeggiate a cavallo, in mountain bike e attività di trecking.
Terza .area verde che vi suggeriamo di visitare è quella delle Riserve Naturali dell’Orecchiella, che si estende per circa 52 Kmq, comprendendo i comuni di Sillano, San Romano, Piazza al Serchio, Villa Collemandina e Castiglione di Garfagnana. La morfologia di questo territorio è molto variegata e comprende massicci calcarei, ripide gole e più dolci rilievi collinari.
Anche la flora è molto ricca: si va dai boscheti di cerro e di castagno, presenti nelle zone più basse, alle distese di faggio e conifere delle zone di media altitudine sino ad arrivare alle brughiere e alle distese più brulle delle quote più alte. Notevole anche la varietà di fiori: dalle peonie selvatiche, al giglio rosso, dalle primule alle martagone. Molte varietà di piante e fiori sono conservate anche nell’ “Orto Botanico della Pania di Corfino”, appartenente all’Unione Comuni Garfagnana.
Se la vostra passione sono invece gli animali selvatici, allora qui avrete la possibilità di vedere specie diverse come i caprioli, i cinghiali, i cervi, i mufloni, ma anche scoiattoli, i ghiri, le volpi, le lepri e perfino il lupo.
Nel Parco vengono organizzate escursioni a piedi o in mountain bike e ne esistono di vari tipi: da quelle più semplici della durata di poche ore, a quelle più lunghe ed impegnative che possono articolarsi anche in due giorni di cammino.
Ciò offre a tutti la possibilità di scoprire il Parco secondo i propri desideri e la propria preparazione atletica, in modo da vivere un’esperienza davvero unica e magica.

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *