Luoghi da vedere e visitare: I Musei

Ricordo che con mia mamma visitavo spesso i molti musei della zona. Ce ne sono veramente di numerosi e dedicati agli ambiti più diversi. Ognuno, dunque, può facilmente scegliere quello che meglio rappresenta i propri gusti ed i propri interessi.
Tra i più noti vi è il museo “Civica” che conserva una straordinaria raccolta di ceramiche rinascimentali. Il museo ha sede presso il torrione principale della Rocca di Camporgiano, una struttura di origine medioevale di grandissimo pregio. Il museo conserva terracotte e ceramiche rinascimentali appartenenti a circa tre secoli, dal Quattrocento alla seconda metà del Seicento.
Altro Museo interessante è quello archeologico di Castelnuovo di Garfagnana. Ospitato all’interno della Rocca Ariostesca ed attualmente chiuso per restauro, il Museo Archeologico del Territorio della Garfagnana conserva preziosi ritrovamenti archeologici rinvenuti nella valle del Serchio. I reperti fanno riferimento a due età diverse cui corrispondono due diverse sezioni: quella del Mesolitico e quella che custodisce reperti Liguri Apuani che abitarono la zona tra il III ed il II a.C, prima della conquista e della dominazione dei Romani. Per ulteriori info sul museo si può contattare l’ Ufficio Turistico Comunale allo 0583 641007.
Deliziosi e davvero peculiari sono poi il Museo del Farro, il Museo dell’Olio di Noci ed il Museo della Fortezza, a San Romano in Garfagnana che valorizzano alcuni dei prodotti tipici del posto.
Da vedere anche il “Museo dell’Identità dell’Alta Garfagnana Olinto Cammelli”, inaugurato nel 1983. Nel museo sono esposte antiche macchine da lavoro ed utensili legati agli antichi mestieri del luogo come quello del boscaiolo, del fabbro, del calzolaio, del cavatore del marmo e così via.
castel4Chi ama la natura, la flora e la fauna, rimarrà senza dubbio incuriosito dal “Museo della Fauna di Ieri e di Oggi” a Careggine che ospitata tra l’altro esemplari rari come il Gufo reale o il Grifone.
Se siete appassionati di storia, allora non potete perdere il “Museo della Seconda Guerra Mondiale” di Molazzana che conserva foto, documenti, armi, mappe e cartine e antiche testimonianze del periodo bellico. Per maggiori dettagli potete inviare una e-mail a  lineagoticagarfagnana@virgilio.it
Degno di nota è poi il ” Museo Etnografico Don Luigi Pellegrini” a San Pellegrino in Alpe che raccoglie reperti e testimonianze della storia contadina, pastorale e della tradizione artigianale di queste terre, con materiale documentale che va dall´inizio del XIX secolo ad oggi. Per info potete inviare una e-.mail a info@centrotradizionipopolari.it
Tra i miei preferiti vi è il Museo Naturalistico di San Romano in Garfagnana al cui interno sono riprodotti gli habitat naturali del territorio dell´Orecchiella: le faggete, le brughiere d’alta quota, i pascoli e le distese rocciose. Il museo, proprio per la sua peculiarità è spesso oggetto di visita da parte di nutrite scolaresche della Regione.
Sempre per gli amanti della flora e della fauna, da non perdere una visita all’ Orto Botanico Pania di Corfino.
Istituito nel 1984, l’Orto, che si trova a 1370 metri di altezza, all’interno del Parco Naturale dell´Orecchiella custodisce alcune delle varietà faunistiche più importanti del Parco stesso. Per maggiori dettagli si può chiamare il numero 0583-644911, o visitare il sito web www.ucgarfagnana.lu.it/turismo-e-cultura/orto-botanico/

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *